Verbo credere


Seconda Coniugazione ( ere)

Modo indicativo

Presente
io credo
tu credi
egli crede
noi crediamo
voi credete
essi credono
Passato prossimo
io ho creduto
tu hai creduto
egli ha creduto
noi abbiamo creduto
voi avete creduto
essi hanno creduto
Imperfetto
io credevo
tu credevi
egli credeva
noi credevamo
voi credevate
essi credevano
Trapassato prossimo
io avevo creduto
tu avevi creduto
egli aveva creduto
noi avevamo creduto
voi avevate creduto
essi avevano creduto
Passato remoto
io credetti
tu credesti
egli credette
noi credemmo
voi credeste
essi credettero

Trapassato remoto
io ebbi creduto
tu avesti creduto
egli ebbe creduto
noi avemmo creduto
voi aveste creduto
essi ebbero creduto
Futuro semplice
io crederò
tu crederai
egli crederà
noi crederemo
voi crederete
essi crederanno
Futuro anteriore
io avrò creduto
tu avrai creduto
egli avrà creduto
noi avremo creduto
voi avrete creduto
essi avranno creduto

Modo congiuntivo

Presente
che io creda
che tu creda
che egli creda
che noi crediamo
che voi crediate
che essi credano
Passato
che io abbia creduto
che tu abbia creduto
che egli abbia creduto
che noi abbiamo creduto
che voi abbiate creduto
che essi abbiano creduto
Imperfetto
che io credessi
che tu credessi
che egli credesse
che noi credessimo
che voi credeste
che essi credessero
Trapassato
che io avessi creduto
che tu avessi creduto
che egli avesse creduto
che noi avessimo creduto
che voi aveste creduto
che essi avessero creduto

MODO CONDIZIONALE

Presente
io crederei
tu crederesti
egli crederebbe
noi crederemmo
voi credereste
essi crederebbero
Passatoi
o avrei creduto
tu avresti creduto
egli avrebbe creduto
noi avremmo creduto
voi avreste creduto
essi avrebbero creduto

 MODO IMPERATIVO

Presente
credi tu
creda egli
crediamo noi
credete voi
credano essi
Futuro
crederai tu
crederà egli
crederemo noi
crederete voi
crederanno essi

MODO INFINITO

Presente
credere
Passato
avere creduto

MODO PARTICIPIO

Presente
credente
Passato
creduto

MODO GERUNDIO

Presente
credendo
Passato
avendo creduto

 

 

 

 

 

 

Autore dell'articolo: rino