La rosolia, quando la contrai in età infantile, non è nociva, la guarigione di solito avviene dai tre ai sei giorni, e procura l` immunità permanente. Quindi, è una malattia banale, che raramente può dar luogo a complicazioni.
Invece se la contrai in gravidanza, può comportare il rischio di gravi menomazioni per il  bambino che dovrà nascere, infatti il 18 % dei casi si ha la morte del feto.
Si possono verificare poi gravi malformazioni a carico dell` occhio ( lesioni dell` iride, affezioni della retina ), a carico dell` orecchio ( sordità ).
Il cuore può risultare affetto da vizi congeniti, e c`è il caso che si presentino malattie delle ossa, ingrandimento della milza e del fegato, anomalie dentarie e ritardo mentale

Allora cosa fare?

1) Prima di pensare di avere un figlio fare un esame di sangue degli anticorpi antirosolia  per vedere se si abbia avuto o no la malattia, se il risultato dell` esame risulta non essere immunizzata è il caso di vaccinarsi prima di intraprendere una gravidanza però prima dovrete aspettare le mestruazioni, cioè la certezza di non essere in gravidanza, cosa che  proibirebbe assolutamente la vaccinazione.
Il vaccino non dà alcun fastidio e per 8 mesi dovete assolutamente evitare di rimanere  incinte.


MALATTIA di LYNE
Questa malattia viene trasmessa all` uomo dalla puntura di zecche infette.
Questa malattia ha un periodo di incubazione da 4 ai 30 giorni, essa è caraterrizzata da tre fasi:
1) Un arrossamento accanto alla zona della puntura
2) Una seconda fase che può durare da 1 a 4 mesi ed è caratterizzata da debolezza, febbre, malessere generale, stanchezza, dolori muscolari e articolari.
3) terza fase, disturbi cardiaci, disturbi del sistema nervoso centrale e periferico e dell` apparato  osteoarticolare
DIAGNOSI: La diagnosi si base si rilievi clinici e sui dati di laboratorio
TERAPIA: La terapia antibiotica è generalmente efficace, la scelta dell` antibiotico dipende da molti fattori tra cui l`età del paziente, lo stadio della malattia e la sintomatologia

COSA FARE SE SI E` PUNTI DALLA ZECCA?
1) Rimuovere immediatamente la zecca ( e rivolgersi subito al piu` vicino pronto soccorso o al proprio medico, attenzione piu` resta attaccata alla pelle, maggiori sono le possibilità che sia trasmessa l` infezione.) in modo corretto, senza strapparla o toccare con le mani, prima di averla  stordita con alcool, dopo alcuni minuti la zecca dovrebbe aver mollato la presa, possiamo  estrarla con una pinzetta tenuta il piu` possibile vicino alla pelle ed esercitando una torsione in senso antiorario, senza strapparla. 
2) Andare al piu` vicino pronto soccorso, o al proprio medico. 
3) Verificare se nei 40 giorni successivi al morso compare un arrossamento cutaneo.
4) Se c` è arrossamento consultare il medico e seguire la terapia antibiotica
5) Se non c` è arrossamento fare gli esami del sangue per la ricerca degli anticorpi antiborrelia, se l` esito è positivo seguire la terapia antibiotica


More about: