Italiano: AGGETTIVO QUALIFICATIVO

L’ aggettivo qualificativo è quella parte variabile del discorso che si aggiunge al nome per indicarne una qualità.

L’ aggettivo qualificativo è sempre dello stesso genere e dello stesso numero del nome al quale si riferisce.

( Gli aggettivi maschili singolari in o hanno il plurale in i, quelli femminili singolari in hanno il plurale in e.
Gli aggettivi maschili in
go e co hanno il plurale in ghi, ci, chi, quelli femminili singolari in ga e ca hanno il plurale in ghe e che.
Gli aggettivi maschili e femminili in
e hanno il plurale in i. )

Ad esempio:
uomo onesto  – uomini onesti
viale largo      viali larghi

 Aggettivo qualificativo di grado positivo  indica una qualità espressa nel modo più semplice, senza confronti.

ad esempio:
Il cane è un animale intelligente

Aggettivo qualificativo di grado comparativo stabilisce un paragone fra due persone, due animali, o due cose.

ad esempio:
Il gatto è più agile del cane

Aggettivo qualificativo di grado superlativo indica il grado più elevato con il quale si può  esprimere una qualità :

– è superlativo assoluto quando non è possibile stabilire confronti.

ad esempio: Giulio è bravissimo

– è superlativo relativo quando si stabilisce un paragone tra una persona, un animale o una cosa e   molte persone, molti animali, molte cose

– superlativo relativo può essere anche di minoranza.
Ad esempio: Giulio è il più diligente fra i suoi compagni.

N.B. Il superlativo relativo si forma premettendo l’ articolo al comparativo di maggioranza.

Il superlativo assoluto si forma in vari modi:

– aggiungendo la desinenza – ssimo al maschile plurale dell’ aggettivo.
ad esempio: bello –  bellissimo

– aggiungendo, solo ad alcuni aggettivi, la desinenza –errimo
ad esempio:  salubre –   saluberrimo

– aggiungendo, ad alcuni aggettivi, la desinenza –entissimo
ad esempio: magnifico –  magnificentissimo

– ripetendo il positivo
ad esempio: stanco stanco morto

– aggiungendo al positivo uno dei prefissi arci*, ultra*, stra*.
ad esempio:  ricco – arciricco – ultraricco – straricco

Facendo precedere il positivo da parole quali:  assai, molto,oltremodo.

ad esempio: assai stanco

  Comparativi e superlativi irregolari

 

         Positivo  Comparativo
alto superiore
più alto
basso inferiorepiù basso
buono migliorepiù buono
cattivo peggiorepiù cattivo
esterno esteriorepiù esterno
grande maggiore più grande
interno interiore più interno
piccolo minore più piccolo

 

Superlativo   assoluto Superlativo relativo
sommo o supremo
altissimo
infimo bassissimo
ottimo buonissimo il miglioreil più buono
pessimo cattivissimo il peggioreil più cattivo
estremo
massimo grandissimo il maggioreil più grande
intimo
minimo piccolissimo il minoreil più piccolo

 

Autore dell'articolo: rino