Logo sito www.rinonline.it
 

  Home page | Aiuto agli studenti | Compiti per studenti  | Quiz per studenti  | Agrigento | Aiuto webmaster | Animali in casa | Barzellette | Calendari |
  Email  gratis |
Famiglia | Foto album | News | Poesie | Proverbi e detti | Ricette di cucina | Salute | Siti amici | Sport |  Mappa sito | Contattaci |




 Salute :::
 
                                                                                                             
 

CURARSI CON LE ERBE

Le erbe risultano efficaci

per combattere ...........

 

UTIMO AGGIORNAMENTO IL
CREATO IL
5 novembre 2005

AGLIO
L' aglio risulta efficace per combattere dolori reumatici, catarri bronchiali, bronchiti
 fetide, vermi intestinali, febbri. Oltre a oligoelementi e sali minerali, il bulbo contiene
vitamina
A, B, PP, C
controindicato:  Persone che soffrono di pressione bassa, ai malati di fegato,
ai sofferenti di dermatosi squamose, e per quanti soffrono di irritazioni allo stomaco
e all' intestino.

ALLORO
Aiuta la digestione, combatte i dolori di stomaco, l' inappetenza.

ALTEA
L' altea è un eccellente emoliente, ma le sono riconosciute anche altre qualità efficaci
 nella lotta a bronchiti, faringiti, stati infiammatori e dissenenze.
 L' altea dimostra pure proprietà ricostituenti.
Controindicato: Con alcool ad alta gradazione, con il tatino ed il ferro.

ANETO
Per combattere l' aerofogia, il meteorismo e facilitare la digestione, si possono
consumare i semi spargendoli in moderata quantità sopra le pietanze.

APARINE
Possiede proprietà per combattere la cattiva circolazione e l' itterizia.

ARANCIO AMARO e DOLCE
I suoi frutti sono assai ricchi di vitamina C, A, PP, e vitamine del gruppo B.
ARANCIO DOLCE: è consigliato per chi soffre di scorbuto, avitaminosi e ai
convalescenti, è utile per le disfunzioni epatiche e nella fragilità capillare.
ARANCIO AMARO:   ai sofferenti di insonnia e nervosismo si consiglia l' infuso
di fiori di arancio amaro.
Le scorze del frutto fatte sbollentare in un pentolino d' acqua, filtrate e zuccherate
aiutano le digestioni difficili.

AVENA
Un eccelente ricostituente dotato pure di proprietà emolienti e rinfrescanti, e utile
 per combattere le affezioni del petto e di gola.

BASILICO
Discreto potere stimolante e eccitante;
Contro la digestione difficile;
L' infuso preparato con il basilico serve per fare gargarismi in caso di alito cattivo.

BETULLA
Serve per combattere la renella, la cistite.

CARCIOFO
La pianta si consiglia ai malati di fegato, diabete, arteriosclerosi, artrite, colite,
eczema, bile.

CAROTA
La radice contiene vitamine del gruppo B, vitamine PP, D e E, e contiene diversi
principi attivi tra cui il carotene sostanza trasformata dal nostro organismo in vitamina A.
La carota facilita la secrezione lattea.

CAVOLO
Contiene vitamina C. Apporta inoltre all' organismo elementi minerali, come
il fosforo ed il calcio.

CICORIA
Le foglie e le radici sono apprezzate come eccellente depurativo del sangue
e di conseguenza essa è preziosa nella prevenzione dell'arteriosclerosi e delle forme
artritiche. Può essere impiegato per depurare fegato e reni.
E' un eccellente stimolatore delle funzioni stomatiche, abbassa la glicemia e
facilità la digestione.

CILIEGIO SELVATICO
E' un eccellente diuretico e lassativo.

CIPOLLA
E' un alimento ricco di vitamina C e sali diuretici
Sconsigliato: alle puerpere, ai malati di fegato, a quanti soffrono di cattiva
digestione, a quanti sanguinano con facilità.

CODA CAVALLINA
Dimostra spiccata qualità diuretiche e come tale viene impiegato per combattere i
calcoli ai reni e i dolori  delle articolazioni, nei disturbi epatici, è un valido cicatrizzante
per curare piaghe e ferite.

CRESCIONE
Ha un notevole contenuto di vitamine, soprattutto vitamina C e la presenza nel suo
succo di molti elementi minerali tra cui calcio, ferro e fosforo.
Attenzione: In caso di irritazioni alla vescica sospenderne l' uso.

ELICRISO
La proprietà salutari che la rendono apprezzata contro le bronchiti, l' asma, la gotta,
 la tosse.

FRAGOLA
Discreta percentuali di vitamine C,  B1, B2, di sali minerali e proteine.
Le foglie e le radici hanno proprietà astringenti.

FRASSINO
La corteccia e le foglie del frassino hanno proprietà diuretiche e lassative.

GINSENG
Il tubero di Ginseng raggiunge il max della propria efficacia solo se vive nella terra
almeno 5 anni;
Se ha meno di 5 anni è difficilmente efficace.
Cosa contiene: Vitamine B1, B2, B3, l'acido  pantotenico, saccarosio, levulosio,
amido, resina, mucillagine.
Il Ginseng è quasi un rimedio per tutto dallo stress, colosterolo, fegato, reni, vista,
udito, cuore, ecc.,.....


GRAMIGNA

Il decotto di gramigna svolge un' eccellente azione diuretica, emoliente,
depurativa e correttiva del sangue ed essa si raccomanda in tutti i casi di
malattie infiammatorie
del fegato, della milza, delle vie urinarie, nella gotta, nell' artrite e nell' eczema.

IPERICO
Per uso locale dimostra un' azione analgesica e antisettica; per curare piaghe, ferite,
ulcera;
Si può anche usare per massaggiare le parti indolenzite da sciatiche, artriti.

LAMPONE
Ricchi di vitamina C, oltre che di glucidi e sali minerali.
Essi possiedono spiccate proprietà rinfrescanti e lassative; svolgono
un' azione antinfiammatoria e protettrice nei confronti dei vasi sanguigni.
Contro la stitichezza, è utile nei casi di mestruazioni dolorose
( utilizzare l' infuso di foglie)

LAVANDA
Essa è un ottimo antisettico delle vie urogenitali e come tale può essere impiegato
 per combattere leucoree, cistiti, e le infiammazioni intestinali a carattere infettivo, come
talune diarree.
E' un buono espettorante e fluidificante, per combattere tossi, bronchiti, laringiti e asma.

LICHENE d' ISLANDA
Le proprietà toniche, emolienti, espettoranti e antisettiche, lo rendono utile per
combattere, tosse, catarri bronchiali, infiammazioni intestinali, diarrea.

LICOPODIO
Nei casi di dermatiti essudative e irritazioni cutanee in genere, si cosparge
sulla parte interessata un pò di polvere, se ne ricaverà un senso di benessere
e di freschezza.

LIMONE
Vanta proprietà toniche, aromatizzanti digestive antisettiche, vitaminizzanti.
Si può anche usare per disinfettare  punture di insetti, piccole ulcere, piaghe e ferite.

LIQUIRIZIA
Contro tossi, bronchiti e raffreddori e utile anche come espettorante nel caso di
catarri bronchiali.
Rispettare scrupolosamente le dosi.

MAGGIORANA
Contro nervosismo e mestruazioni dolorose, è un ottimo espettorante e come tale
 serve per combattere le tossi e i catarri bronchiali, emicranie, nervralgie e spasmi
intestinali.

MALVA
Viene usata nelle irritazioni della cavità dei denti, dello stomaco, dell' intestino e
delle vie urinarie.

MELISSA
Serve per combattere nervosismo e vertigini. Stimola l' appetito e facilità la digestione.

MENTA PIPERITA
La pianta essicata e polverizzata sparsa sui cibi li rende più digeribili;
Calmano i dolori viscerali, le diarree croniche, regolano le mestruazioni.
Si può anche usare per fare gargarismi disinfettanti delle vie orali.

NEPETELLA
Trova impiego nei casi di digestioni difficili e aerofogia, ronzii auricolari

OLIVO
L'olio d' oliva preso al mattino a digiuno nella dose di un cucchiaio è lassativo.

ONONIDE
Trova impiego nei casi di cistiti, renella e calcoli alla vescica. E' anche utile come
depurativo per combattere le affezioni dell' apparato urinario.
Si possono fare dei gargarismi per combattere le infiammazioni alla gola.

ONTANO
Trova impiego nei casi di angine, tonsilliti e farangiti.

ORIGANO
Trova impiego nei casi di digestione lenta e difficile, aerofagia, e disturbi di
stomaco, emicrania.

ORTICA
Essa è ricca di clorofilla, contiene vitamina C, sali minerali, ferro, silicio, calcio,
 potassio e magnese.
Trova impiego nei casi come depurativo del sangue, satati anemici, gotta, artriti e
 reumatismi.
Attenzione non assumere i semi.

ORZO
Il decotto di cariossidi utilizzato sotto forma di gargarismi, svolge una salutare
azione benefica nei confronti delle angine e delle infiammazioni della cavità orale.
Hanno proprietà rinfrescanti altamente nutrienti.
Ed infine l' orzo è benefico per le donne che devono allattare.

PEPERONCINO
Esso è ricco di vitamina C gruppo P, B, E, K2.
E' un buon regolatore intestinale in quanto favorisce le digestioni difficili e
impedisce la putrefazione delle feci, vene varicose, l' eccesso di colesterolo,
l' arteriosclerosi.
Attenzione: va utilizzato in minima quantità, un uso eccessivo può causare seri
disturbi ai reni e all' apparato gastrointestinale.

PIANTAGGINE
Trova impiego nei casi di diarrea, come espettorante per combattere i catarri
bronchiali, piaghe, piccole ferite e punture d'insetti.

PINO SILVESTRE
Trova impiego nei casi di catarri bronchiali e le tossi, l' apparato urinario, gotta e
reumatismi.

POLIPODIO
Trova impiego nei casi di insufficienza epatica e di stitichezza.

PREZZEMOLO
Ha un alto contenuto di vitamina C e A e sali minerali.
Trova impiego nei casi di regolatore della circolazione sanguigna, depurativo
del fegato e curativo della milza. Contro le punture di zanzare.
Attenzione rispettare le dosi, perchè in quantità eccessiva può essere causa
di serie intossicazioni.

PRIMULA
Trova impiego nei casi di malattie che colpiscono l' apparato respiratorio, bronchiti e
 asme bronchiali;
 Ha una azione calmante utile nei casi di emicranie causate da nervosismo.

PUNGITOPO
Trova impiego nei casi di infiammazioni renali e della vescica, è utile anche per
eliminare gli acidi urici; ed esercita una benefica azione tonica sul sistema venoso.

ROSA CANINA
Trova impiego nei casi di diarree, per fare gargarismi nei casi di mal di gola;
 nei casi di avitaminosi.

ROSMARINO
Per stimolare le funzioni stomatiche, antispasmodico, contro vertigini, asma,
inappetenza.
Controindicato in donne in gravidanza, e non impiegare per periodi troppo lunghi.
E' deve essere dato solo (olio essenziale di rosmarino) su prescrizione medica.

RUCOLA
Trova impiego nei casi di astemia, e come depurativo.

SALVIA
Trova impiego nei casi: come tonico, stimolante, digestivo, infiammazioni del
cavo orale, nelle tonsilliti e per rinfrescare l' alito pesante (gargarismi)
Controindicato: nei soggetti nervosi e pericolosa per le donne che allattano.
 Non utilizzare la tisana per lunghi periodi in dosi elevate.

SANTOREGGIA
Trova impiego nei casi di verminosi, stanchezza, digestioni difficili, per
alleviare le infiammazioni intestinali e il meteorismo.

SEDANO
Ha proprietà diuretiche e depurative.
Per fare gargarismi nel caso di infiammazioni della cavità orale e per
 combattere l' inappetenza.

SERPILLO
Trova impiego nei casi di tosse, catarri bronchiali, asma, astenia e stati di
debolezza conseguenti a malattie e affaticamento.
 E' un buon stimolante dell' apparato digestivo.

SOJA
Ricchissima di proteine, carboidrati e grassi.
I semi contengono: Calcio, ferro, potassio e sali minerali, vitamine A, B, D, E,
 lecitina, quest'ultima possiede la proprietà di ridurre il tasso di colesterolo
presente nel sangue.

TIGLIO
La pianta viene utilizzata come sedativo, antispasmodico, emoliente e antireumatico.

TIMO
Trova impiego per combattere la tosse convulsiva e per aiutare le digestioni pigre;
Esso svolge una forte attività antisettica, risulta utile per astenia, e affezioni
delle vie respiratorie e impedisce pure le cattive fermentazioni intestinali e
combatte la putrefazione delle feci.
Attenzione a rispettare le dosi.

UVA URSINA
Trova impiego nei casi di nefriti e cistiti e tutte le affezioni delle vie urinarie.

VALERIANA
Ha proprietà sedative, contro la depressione, e stati ansiosi, nevrastenia, insonnia.
Attenzione: usare solo per pochissimo tempo e rispettare le dosi.

VERBENA
Trova impiego nei casi di reumatismi sciatiche, nevralgie, calcoli renali, insufficienza
epatica e idropisia, mal di gola.

VERGA D' ORO
La pianta viene impiegata soprattutto nei casi di affezioni renali ed urinarie.

 

posted by Rino